A Cefalù aumenta il costo orario per la sosta dei veicoli: da un euro a due euro. Non sarà eccessivo?


società 140
Segnaletica relativa alla tariffa oraria per la sosta veicolare a Cefalù
Segnaletica relativa alla tariffa oraria per la sosta veicolare a Cefalù

Sarà stata la guerra in Ucraina oppure no, magari soltanto un pretesto dei mercati economici, ma ormai da qualche anno assistiamo a un aumento dei prezzi dei generi alimentari, dei beni di prima necessità e anche delle materie prime. Un andamento, questo, che sembra non avere una battuta d'arresto, che ha orientato e, perché no, influenzato i comportamenti della gente nella gestione delle proprie economie. Insomma, tirare avanti e giungere alla fine del mese può non essere sempre così "scontato". Non è difficile comprenderne le ragioni, tra le tante: la nostra società arranca sempre a causa delle condizioni e/o opportunità lavorative che può prospettarti, il gap della condizione sociale in gran parte della nostra regione è sempre considerevole.

Ho fatto questa breve premessa, perché come dico sempre «al peggio non c'è mai fine»: tutti pronti a "batter cassa" per favorire i propri interessi. Mi spiego meglio. Come ogni anno, durante la stagione estiva, mi capita di trovarmi a Cefalù, noto comune in provincia di Palermo, borgo di interesse storico-culturale, paesaggistico, meta attrattiva per una quantità di turisti che arriva qui ancor prima che la bella stagione cominci. Sono rimasto molto colpito, subito dopo aver parcato la mia autovettura nell'apposito stallo, nell'apprendere dall'apposita segnalatica il costo orario della tariffa2 euro contro 1 euro dell'anno precedente, 1 euro per i residenti

Non è che scrivo per polemizzare l'aumento del costo del parcheggio, che sarebbe soltanto uno dei tanti che subiamo di recente, ma a quanto ammonti il nuovo ticket orario, senza che sia graduale o abbia una via di mezzo: parliamo del doppio. Se questo intervento da parte dell'Amministrazione Comunale arriva dopo il rifacimento della passeggiata a mare, mi sembra comunque eccessivo.
Forse, però, le motivazioni sono ben altre, magari si vuole fare di Cefalù una meta élite basata sul boom turistico straniero e redditizio. Qualcuno potrebbe puntualizzare cosa ci sia di male ad avere queste aspettative. Nulla direi, anche perché a parcheggiare non saranno le migliaia di turisti stranieri che si muovono in aereo.

Allora chi è che ne farà le spese?

A mio parere quelle famiglie dei comuni siciliani limitrofi che decideranno di fare una passeggiata nella bellissima Cefalù.

E quanto incide la sosta in termini economici?

Parto dalla composizione del mio nucleo familiare: due adulti e un bambino. Se vuoi fare una passeggiata dovrai permanere almeno 3 ore, quindi la sosta ammonterà a 6 euro. Per acquistare 3 coni gelato small size (formato più piccolo) occorrono 9 euro. Come noterete l'impatto del parcheggio è spropositato.
Se volessimo mangiare una pizza, considerando i costi medi attuali per tre persone, ordinando il minimo vitale, spenderemmo circa 60 euro. Il parcheggio incide per un decimo di quanto speso per cenare, non considerando che la vostra sosta non sarà più di 3 ore, magari un po' di più.

Queste sono alcune valutazioni di carattere personale, potranno non essere condivise. Certamente, per molti, la classica passeggiata a Cefalù non sarà più facilmente accessibile.

Fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti...

Commenta questo articolo

Tutti i campi sono obbligatori.