Il mio pellegrinaggio nei luoghi della Terra Santa


viaggi e itinerari 574
Vista dalla Chiesa del Dominus Flevit
Vista dalla Chiesa del Dominus Flevit

Sono trascorsi 13 anni dal mio viaggio-pellegrinaggio in Terra Santa nell’agosto del 2009. Avendo aperto questo blog nel mese di maggio 2022, è evidente che descriverne i particolari in maniera dettagliata è abbastanza improbabile rispetto a un viaggio più recente. Al solito, però, voglio condividere ciò che ho ritrovato in una una cartella di file: il programma dell’itinerario e alcune foto. Il pellegrinaggio era stato organizzato dal Centro di Accoglienza Padre Nostro (fondato dal Beato Giuseppe Puglisi), dalla parrocchia di San Gaetano a Brancaccio e dalla Fondazione Giovanni Paolo II di Firenze.

Quando mi venne prospettata l’ipotesi di questo viaggio attraversavo un periodo abbastanza turbolento della mia vita, per cui non colsi con il solito entusiasmo l’idea di questa partenza; con il tempo e sollecitato da altri amici che vi avrebbero partecipato, poco a poco, riuscii a settarmi in modalità “ma sì, andiamo!”. E comunque, cominciai a pensare che, come cristiano, questa era la giusta occasione per potere conoscere quei luoghi lontani e ricchi di significato storico-spirituale che avevo soltanto immaginato in determinate circostanze; sarei senz’altro passato dalle tre città più importanti che segnarono la vita di Gesù: Nazareth, Betlemme e Gerusalemme. La prima rappresenta il luogo in cui visse la Sacra Famiglia durante i primi anni di Gesù, la seconda il luogo in cui nacque Gesù e Gerusalemme la città in cui entrò acclamato dalla folla per la Sua ultima Pasqua, qualche giorno prima che cominciasse la sua “passione”. 

Ci sono alcune cose che mi sono rimaste impresse al di là dei luoghi sacri visitati in questo pellegrinaggio, in particolare:

  • se mai doveste recarvi nei luoghi della Terra Santa, ponete la vostra attenzione agli odori che percepirete durante tutto il tour, soprattutto tra le vie di Gerusalemme, il cui centro storico è diviso in quattro quartieri: ebraico, mussulmano, cristiano e armeno. Proprio la convivenza di queste quattro diverse culture crea un mix di sensazioni olfattive veramente unico. 

  • La visita da non perdere assolutamente al Museo Yad Vashem, che ricorda le vittime della Shoah e coloro che fecero di tutto per aiutare gli ebrei. Il suo archivio, con circa sei milioni e mezzo di vittime, è veramente impressionante. 

  • L’interessante testimonianza di padre Ibrahim Faltas, discreto della Custodia di Terra Santa, che fece da mediatore tra palestinesi e israeliani durante l’assedio della Basilica della Natività (leggi qui) da parte di alcune milizie palestinesi nell’aprile del 2002, in cui ci furono anche diversi scontri a fuoco tra le due fazioni (a tal proposito posterò una foto con i segni dei proiettili nelle mura della Basilica).

  • I momenti di preghiera e le Celebrazioni Eucaristiche nei luoghi della vita di Cristo.

Augurandovi di poter vivere quest'esperienza almeno una volta nella vita, riporto il programma del mio viaggio con i link di approfondimento relativi ai posti visitati.

1° GIORNO
Pomeriggio

 - Monte Carmelo (haifa) - Santuario Stella Maris (all’interno grotta del profeta Elia). (approfondisci)

2° GIORNO
Mattina
- Basilica dell’Annunciazione (scavi dell’antico villaggio, grotta della Sacra famiglia, fontana della Vergine. (approfondisci)

Pomeriggio
- Monte Tabor (trasfigurazione di Gesù) (approfondisci)
- Cana di Galilea (chiesa dello sposalizio) (approfondisci)

3° GIORNO
Mattina
- Monte delle Beatitudini (parco con vista sul lago Tiberiade)
- Tabgha (visita al santuario che ricorda la moltiplicazione dei pani e dei pesci) (approfondisci)

Pomeriggio
- Traversata del lago Tiberiade (approfondisci)
- Visita a Cafarnao (antico villaggio, miracolo del Paralitico, i resti della casa di Pietro) (approfondisci)

4° GIORNO
Mattina
- Gerico (albero di Zaccheo) – visita al sito archeologico del popolo degli Esseni

Pomeriggio
- Mar Morto (approfondisci)
- Deserto delle tentazioni (Giuda)

5° GIORNO
Mattina (Betlemme)
- Basilica della Natività e grotta di S. Girolamo (approfondisci)
- Grotta del Latte (approfondisci)
- Campo dei Pastori (approfondisci)

Pomeriggio (Gerusalemme)
- Visita al Museo Yad Vashem in memoria delle vittime dell’olocausto (approfondisci)
- Chiesa della Visitazione (visita di Elisabetta e dove nacque Giovanni Battista) (approfondisci)

6° GIORNO
Mattina (Gerusalemme)
- Muro del Pianto (approfondisci)
- Cenacolo (sotto la custodia dei monaci tedeschi) (approfondisci)
- Basilica della Dormizione (ipotetica tomba di Maria) (approfondisci)
- Chiesa di Caifa (luogo del tradimento di Pietro)
- Luogo della prigionia
- La scala Santa
- Quartiere arabo ed ebraico (approfondisci)

Pomeriggio
- Visita al Santo Sepolcro (approfondisci)

7° GIORNO
- Grotta del Padre Nostro (approfondisci)
- Chiesa delle Lacrime del Signore (approfondisci)
- Getsemani (approfondisci)
- Seconda ipotetica tomba di Maria (approfondisci)

Commenta questo articolo

Tutti i campi sono obbligatori.

ARTICOLI CORRELATI